Ultime notizie

Costituzione – art. 10 c.3

Lo straniero al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalle legge

Sostieni ICS

ICS - Ufficio Rifugiati Onlus

ICS - Consorzio Italiano di Solidarietà - Ufficio Rifugiati Onlus è un'associazione privata, laica e senza scopo di lucro che svolge un'opera di tutela a favore di richiedenti asilo, rifugiati e persone titolari di protezione temporanea o sussidiaria presenti a Trieste e in Friuli Venezia Giulia e organizza servizi di accoglienza e integrazione nell'area nord orientale.

 

Europasilo_Logo



Chi siamo

 

La nostra storia inizia nel 1993, durante la guerra nella ex Repubblica socialista Federale di Jugoslavia, con la promozione e il coordinamento, su tutto il territorio italiano, di una rete non governativa di accoglienza per i profughi provenienti sia dalla Bosnia Erzegovina che dalle altre aree coinvolte nel conflitto.

Leggi tutto...
 
Aree di intervento

Il lavoro di ICS, Ufficio Rifugiati Onlus è centrato sulle persone e sul loro coinvolgimento autentico in ogni fase del percorso di sostegno che le riguarda, sempre con particolare attenzione alle situazioni più vulnerabili.

La protezione, consulenza e tutela legale
La prima accoglienza, l'orientamento e l'inserimento socio educativo e lavorativo
La mediazione culturale
La cura e il sostegno alla persona per affrontare/superare paure, angosce e confusione dovute alle incertezze del presente e del futuro
L'informazione, le attività e le campagne a carattere educativo, culturale, sociale e politico, di sensibilizzazione, e d'informazione
La formazione per coloro che nel proprio lavoro possono venire in contatto con richiedenti asilo, rifugiati, titolari di protezione umanitaria e sussidiaria, immigrati
L'accrescimento delle competenze di attori locali che possano essere protagonisti direttamente della pianificazione e della gestione dei programmi
L'ampliamento delle reti di soggetti diversi impegnati, a vario titolo, in settori analoghi a quelli d'ICS
La costante attenzione e il contrasto dei fenomeni di discriminazione, sia individuali, sia istituzionali
L'impegno a rafforzare il dialogo e la convivenza tra culture e ad affermare i valori della pace, della giustizia sociale ed economica e della tutela dei diritti fondamentali d'ogni migrante.
Aree d'intervento
Accoglienza, orientamento e sostegno a richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione sussidiaria o umanitaria
Promozione, progettazione e attuazione di interventi ed esperienze di progettualità sociale
Cooperazione allo sviluppo
Sensibilizzazione, formazione, campagne sul territorio e attività  didattiche
Leggi tutto...
 
Un mondo di rifugiati

La Repubblica italiana riconosce il diritto d'asilo allo straniero al quale sia impedito, nel proprio paese, l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, secondo le condizioni stabilite dalla legge (art. 10 - c. 3).
L'Italia è a tutt'oggi l'unico paese europeo a non avere una legge organica sul diritto d'asilo.

Leggi tutto...
 
Servizi sul territorio: i progetti rivolti ai cittadini stranieri
SERVIZI SUL TERRITORIO: I PROGETTI RIVOLTI AI CITTADINI STRANIERI
ICS, Ufficio Rifugiati Onlus ha progressivamente avviato negli anni anche altri interventi,  in parte collegati al progetto SPRAR (link a “Un mondo di rifugiati”), in parte  rivolti a tutta la popolazione straniera presente nel territorio di una città particolare quale Trieste ove la presenza di lingue, culture, tradizioni differenti è abituale, anche se le crescenti pulsioni xenofobe stanno intaccando la locale tradizione di tolleranza. In quest'ottica ICS, Ufficio Rifugiati Onlus sostiene anche la nascita e il consolidamento di associazioni di cittadini e cittadine stranieri/e immigrati/e e promuove programmi di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e del mondo politico-istituzionale.
Gli interventi rivolti alla popolazione straniera sono tutti realizzati in collaborazione con enti, associazioni e istituzioni, su scala regionale, al fine di sperimentare accordi di programma e di creare forme multi-disciplinari e multi-livello di azione, basate su obiettivi comuni.
Oggi
In particolare abbiamo attivato e sono tuttora operativi:
un servizio di sportello informativo, aperto presso la sede dell’associazione, al quale si rivolgono tutti i cittadini stranieri che ne hanno bisogno (rilascio permessi di soggiorno, ricongiungimento famigliare, rapporti con la pubblica amministrazione, supporto in azioni di tutela legale);
Orario di sportello: LUNEDI' 10:00 – 13:00 / GIOVEDI' 14:30 – 17:30
un servizio (insieme alle ACLI provinciali e alla Cooperativa Lybra ) di presa in carico di persone, italiane e straniere, che a causa di eventi “di rottura” nella propria vita si ritrovano in situazioni di difficoltà, prive di sistemazione abitativa e lavorativa e necessitano di un periodo di accompagnamento per ritrovare una piena autonomia. Il servizio mette a disposizione appartamenti presi in locazione dalle ACLI;
Ieri
un programma (gestito in rete con altre associazioni) finalizzato a favorire ed ampliare il ricorso a percorsi alternativi alla detenzione per cittadini stranieri (affidamento a comunità, semilibertà, arresti domiciliari et.) e di reinserimento a fine pena;
un servizio territoriale finalizzato all'inserimento sociale dei cittadini stranieri con difficoltà psichiatriche, attraverso lo snodo e la compresenza  dei diversi soggetti attivi nel mondo della salute e dell'immigrazione. Alle soluzioni operative sperimentate nel territorio triestino (segnalate come buone prassi dall'OMS) si affianca una complessiva attività di sensibilizzazione e aggiornamento rivolta a tutto il territorio regionale;
Per approfondire: link al documento .pdf  “Il disagio invisibile 2005_2006.pdf”
corsi di italiano e di “cittadinanza attiva” per i cittadini stranieri e progetti territoriali finalizzati alla costruzione di una pratica dell'accoglienza e dell'accettazione delle diversità di tipo “inclusivo” e non basate sul rifiuto e la paura.

ICS, Ufficio Rifugiati Onlus ha progressivamente avviato anche interventi rivolti a tutta la popolazione straniera presente nel territorio di Trieste e mirati al sostegno delle situazioni di maggiore vulnerabilità: disagio psicosociale, donne sole con figli, detenuti ed ex-detenuti, senza fissa dimora, vittime di tortura. Gli interventi sono tutti realizzati in collaborazione con enti, associazioni e istituzioni su scala regionale, al fine di sperimentare accordi di programma e di creare forme multi-disciplinari e multi-livello di azione, basate su obiettivi comuni.

Leggi tutto...
 
Cooperazione allo sviluppo
COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
ICS, Ufficio Rifugiati Onlus ha un proprio settore d'attività nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo, orientato a sostenere la società civile e le comunità locali e a promuovere i diritti umani all'interno di processi di pacificazione e democratizzazione, coinvolgendo prioritariamente la popolazione giovane e adolescente.
Le scelte progettuali e il modo di lavorare di ICS non prescindono mai dal coinvolgimento attivo dei beneficiari e delle loro forme di auto-organizzazione, in modo da valorizzare la capacità di risposta alle difficoltà che le comunità sempre hanno.
Nei luoghi dove interviene, ICS cerca di sostenere la società civile democratica locale e un'idea di sviluppo e cooperazione fondata sui diritti umani, la democrazia sostanziale, la partecipazione attiva.
ICS ha promosso i seguenti progetti formativi, mirati alla prevenzione del disagio giovanile:
2004-2005 - "Costruire", progetto educativo rivolto a giovani della città di Salvador de Bahia, in Brasile. Nel quartiere del Pelourinho, uno dei più antichi e culturalmente importanti della città, nel quale artigianato e cultura popolare occupano un ruolo di primo piano,  è stato realizzato un laboratorio per l’apprendimento delle tecniche e la costruzione di strumenti musicali a percussione per giovani d'età compresa fra 12 e 18 anni.
Partner di progetto: Axé, ONG brasiliana impegnata a Salvador da più di 10 anni nella difesa dei "meninos de rua", Centro Studi America Latina (CSAL) del Dip. Educazione della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Trieste, Associazione Togunà di Trieste.
2004–2005 - "Harp Alb – Educare al Sorriso", progetto formativo per futuri formatori di operatori nell'ambito socio-educativo dei minori a Bucarest, in Romania.  Il progetto ha fornito agli operatori/formatori locali nuovi strumenti pedagogico-educativi divulgabili in diversi contesti istituzionali e non (scuola, quartiere, famiglia) per contrastare l'emarginazione del disagio minorile.
Ente capofila, ARCI Nuova Associazione Trieste. Partner di progetto: Prietenii Copiilor, che opera nella prevenzione dell'abbandono infantile, nella deistituzionalizzazione  e nel reinserimento in famiglia dei minori abbandonati, ICS – Ufficio Rifugiati Onlus, Azienda per i Servizi Sanitari n.1 “Triestina”, IRES - Istituto di Ricerche economiche e sociali del Friuli Venezia Giulia.
2005–2006 - "Centro Giovanile di Biddu: azioni di lotta al disagio sociale e prevenzione della violenza domestica", progetto di sostegno alla fascia vulnerabile dei giovani e degli adolescenti di Biddu, in Palestina, attraverso il rafforzamento del Centro Giovanile e la promozione di attività contro l'esclusione sociale. Nel progetto ICS, Ufficio Rifugiati Onlus ha contribuito a realizzare un laboratorio audiovisivo di comunicazione sociale e produrre un documentario.
Partner di progetto: Dialogue Youth Forum di Biddu, Consorzio Italiano di Solidarietà -Roma, Associazione Unità di Cooperazione Creativa di Padova.
2006-2008 - "Centro di Formazione Médina" a Dakar in Senegal. Il progetto ha realizzato un centro di formazione di sartoria e tintura per i giovani e le giovani del quartiere di Médina, favorendo il recupero dei percorsi scolastici interrotti e fornendo strumenti utili per inserirsi nel mondo del lavoro confrontandosi con esso in modo efficace oppure rientrare nel percorso scolastico formale. All'attività formativa e di sartoria si sono affiancate attività generatrici di reddito per il sostegno del Centro, quali un appartamento per l'accoglienza di turisti responsabili e un consorzio di ex studenti, artigiani e artisti.
Partner di progetto: Domû Africa, associazione del quartiere Médina, Yaakaar G.I.E., organizzazione di produttori senegalesi, Karibuny Soc. Coop. a.r.l. di Bevera (LC), Associazione Insieme nelle Terre di Mezzo di Trieste, Associazione Senza Confini - Brez Meja di Trieste, Cooperativa Sociale Prospettiva di Trieste.
Per approfondire: http://www.cdfmedina.insenegal.org/
2008-2009 - "Le città invisibili - Miji Zisionekana. Videogiornalismo indipendente per sopravvivere alla vita negli slum", a Nairobi in Kenya. Il progetto promuove Invisibile Cities Productions, centro di produzioni video e gruppo di giovani videomakers provenienti dagli slum di Nairobi, che realizza produzioni videogiornalistiche indipendenti specializzate in tematiche riguardanti la crescita degli slums, l'urbanizzazione nei paesi in via di sviluppo e la grave violazione dei diritti umani che caratterizza questi processi. L'attività di videogiornalismo indipendente di Invisible Cities è orientata alla crescita della società civile organizzata all’interno delle baraccopoli e alla video advocacy, una forma di difesa dei diritti umani che utilizza il video come strumento legale e di sensibilizzazione.
Partner di progetto: Ong Koinonia Community, che a Nairobi promuove da anni diverse attività educative per ragazzi e ragazze di strada, EMA – European Music Artisans, Cooperativa Bonawentura di Trieste, Master in Comunicazione della Scienza – Laboratorio Interdisciplinare per le scienze naturali e Umanistiche della SISSA di Trieste, Ong IPSIA – Istituto pace e sviluppo innovazione ACLI, IPSIA di Trieste, Media Aid Onlus, Associazione Archintorno.
Per approfondire:http://www.theinvisiblecities.org/home/index.php
ICS, Ufficio Rifugiati Onlus ha un proprio settore d'attività nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo, orientato a sostenere la società civile e le comunità locali e a promuovere i diritti umani all'interno di processi di pacificazione e democratizzazione, coinvolgendo prioritariamente la popolazione giovane e adolescente.
Leggi tutto...
 
Sensibilizzazione, campagne e scuola

ICS, Ufficio Rifugiati Onlus sostiene e tutela i diritti di cittadini immigrati, richiedenti asilo e rifugiati anche attraverso azioni di informazione, di promozione della cittadinanza attiva e della partecipazione alla vita pubblica da parte degli immigrati, di rafforzamento delle loro associazioni e di formazione e consulenza alle istituzioni e alle organizzazioni della società civile.

Leggi tutto...
 


Siti amici

 

 

RIACEINFESTIVAL

 

Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione

Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione

 

Progetto per la promozione dei diritti di cittadinanza

 

Fortress Europe

 

 

Joomla Templates by Joomlashack

Questo sito utilizza cookie, proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più.